open company italy




La nostra società offre assistenza nelle fasi della sua costituzione, avvio e successivi adempimenti fiscali e contabili, quali:
 
- tenuta della contabilità;
- redazione e inoltro alle autorità competenti del bilancio annuale;
- dichiarazione dei redditi;
- gestione del personale;
- nonché ogni altro servizio amministrativo, fiscale come meglio descritto nella pagina “servizi”.
 
Se sei interessato ad avere maggiori informazioni registrati al nostro sito o invia una email a  info@hellacentro.com


Le forme societarie più utilizzate sono quelle delle società di capitali. Le diverse forme di società di capitali sono le seguenti:
 
- S.p.a. società per azioni.
- S.a.pa. società in accomandita per azioni.
- S.r.l. società a responsabilità limitata
- S.r.l.s. società a responsabilità limitata semplificata
 
In queste forme societarie i soci rispondono per le obbligazioni sociali limitatamente alla  quota di capitale investito.
 
Il capitale minimo per costituire una società per azioni e i accomandita per azioni è di € 50.000.
 
Il capitale minimo per costituire una società a responsabilità limitata è di € 10.000.
 
Il capitale minimo di una società a responsabilità limitata semplificata  è di € 1. In questo caso non ci sono costi notarili per la sua costituzione.
 
Le forme della s.r.l. e della s.r.l.s.  sono le meno costose e onerose in termini organizzativi e amministrativi. 


Per aprire una società di capitali i passi sono i seguenti:
 
- Redazione Atto Costitutivo e Statuto dal Notaio.
- Vidimazione dei libri sociali.
- Iscrizione al Registro delle Imprese competente.
- Attribuzione del codice fiscale e della partita IVA da parte dell´Agenzia delle Entrate.
- Iscrizione all´INPS/INAIL.
- Apertura di un conto corrente bancario.
- Attivazione di una email certificata (PEC posta elettronica certificata)


Aprire una filiale in Italia significa aprire quella che viene definita una Stabile Organizzazione in Italia di un soggetto estero. 
 
La Stabile Organizzazione in Italia è tenuta al pagamento delle imposte IRES e IRAP e ha piena rilevanza  fiscale in Italia.
 
La Stabile Organizzazione deve nominare un soggetto preposto alla rappresentanza nei confronti dei terzi.
I passi per la sua costituzione sono i seguenti:
 
- Redazione atto istitutivo della Stabile Organizzazione dal Notaio.
- Iscrizione al Registro delle Imprese competente.
- Attribuzione del codice fiscale e della partita IVA da parte dell´Agenzia delle Entrate.
- Iscrizione all´INPS/INAIL.
- Attivazione di una email certificata (PEC posta elettronica certificata)


Per i cittadini extracomunitari che intendano assumere la carica di amministratore o di legale rappresentante  di società di capitali  se:
 
- residenti in Italia  devono essere in possesso di carta di soggiorno o di permesso di soggiorno valido per lavoro subordinato, lavoro autonomo, motivi familiari o per gli altri motivi previsti dalla legge o permesso di soggiorno rilasciato dalla competente autorità di uno Stato appartenente alla UE ;
 
- non residenti deve essere verificata la condizione di reciprocità con lo Stato straniero di cui il non residente ha la nazionalità.


Le agevolazioni attualmente disponibili per gli investitori esteri sono:
 
PATENT BOX:  i redditi che derivano dallo sfruttamento di opere dell´ingegno, brevetti, processi, formule acquisiti in campo industriale sono parzialmente detassati. 
In che misura vengono detassati?  Detti redditi vengono tassati al 50%.
Questa misura si applica  anche ai soggetti non residenti che abbiano però una Stabile Organizzazione in Italia e il cui  Paese abbia con l´Italia una convezione per evitare la doppia imposizione e che garantisca l´effettivo scambio di informazioni.
 
CREDITO DI IMPOSTA IN R&S: le spese del personale dipendente sostenute per le attività di ricerca e sviluppo danno diritto ad un credito di imposta del 50%, mentre le altre spese ammissibili sempre sostenute per le attività di ricerca e sviluppo danno diritto ad un credito di imposta del 25%.
Il credito di imposta spetta anche alle Stabili Organizzazioni di soggetti non residenti che svolgano attività definite sulla base di accordi conclusi con società residenti in Paesi UE,  aderenti allo SEE o in Paesi terzi con i quali sussista un accordo per l´effettivo scambio di informazioni.
 
START UP INNOVATIVE: per le società che effettuano investimenti in START UP innovative è prevista una deduzione dall´imponibile IRES pari al 30%.
Che requisiti devono avere le Start Up innovative? Devono avere la forma delle società di capitali anche in forma cooperativa. Devono essere iscritte in un´apposita sezione speciale del Registro Imprese.
Come oggetto sociale devono avere lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.
Devono essere di nuova costituzione e svolgere attività da non più di cinque anni.
Devono avere un fatturato inferiore ai 5 milioni.
Non devono distribuire né mai avere distribuito utili.


Per assumere personale dipendente è necessario stipulare un contratto di lavoro in forma scritta.
 
Avvenuta la sottoscrizione del contratto di lavoro, l´assunzione dovrà essere comunicata al Centro per l´Impiego entro il giorno precedente a quello dell´instaurazione del rapporto di lavoro.
 
Al Centro per l´Impiego dovranno essere comunicate anche le successive trasformazioni, proroghe, cessazioni, secondo i tempi previsti dalla normativa vigente.
 
Le assunzioni di determinate categorie di lavoratori risultano incentivate. Le principali categorie agevolate sono allo stato attuale: 
 
- giovani under 35, che non sono mai stati occupati in forza di un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato;
 
- giovani laureati con votazione pari a 110 e lode entro la durata legale del corso di studi e dottori di ricerca under 30;

- lavoratori over 50 disoccupati da oltre 12 mesi;

- donne di qualsiasi età prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno ventiquattro mesi, ovunque residenti;

- donne di ogni età, prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi, residenti in regioni ammissibili ai finanziamenti nell'ambito dei fondi strutturali dell'Unione europea o lavoratori occupati in professioni o settori caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna che supera almeno del 25 % la disparità media in tutti i settori economici; 

- lavoratori cassintegrati e percettori dell´indennità NASPI;

- giovani assunti con contratto di apprendistato professionalizzante


Contattaci per saperne di più

Se sei interessato ad avere maggiori informazioni registrati al nostro sito o contattaci tramite il form di contatto
Contattaci